Caricamento...
La Storia Racconta / Rachele e Saverio
Catanzaro, Italia Film and Video
385 visualizzazioni 0 followers

“La storia racconta” è una campagna di crowdfunding promossa dall’Associazione Donne in Arte finalizzata a creare produzioni originali per divulgare al pubblico la storia e le tradizioni locali.


La storia racconta l'amore innocente di due giovani catanzaresi di metà 800: Rachele e Saverio, rampolli di due famiglie del luogo, entrambe potenti, ma politicamente rivali, i De Nobili monarchici, legati ai Borboni, e i Marincola rivoluzionari, seguaci della politica mazziniana. 
Da quella finestra di via Jannoni, i giovani innamorati, felici, si scambiavano sguardi di dolcezza e di passione, dolci frasi appena sussurrate, sussulti d'amore, ma purtroppo anche di timore, timore di essere scoperti nel vivere quel tenero, limpido e profondo sentimento d'amore reciproco, contrastato dalle rispettive famiglie. Quanta trepidazione provava Rachele nel leggere le lettere che Saverio consegnava per lei alla domestica!
I tre fratelli di Rachele, Cesare, Domenico e Antonio, con tutti i mezzi possibili, ostacolavano la relazione della sorella con il giovane Saverio, fino ad arrivare addirittura alla sua uccisione. Muore Saverio. Un grido di straziante dolore riecheggia nelle stanze del maestoso palazzo De Nobili e, da quella stessa finestra che ha sentito amore, si espande per tutta la via Jannoni: è Rachele che, affranta, con le mani giunte nelle mani della domestica, ha appreso l'atroce misfatto. E piange, disperata, la giovane vita stroncata. 
I tre assassini, per un assurdo movente, si macchiano per sempre di un'orrida colpa che li costringerà a fuggire via da Catanzaro, dalla città natia, per sfuggire alla condanna inferta dalla magistratura, per rifugiarsi nell'isola di Corfù.
Rachele si trasferisce a Napoli nel Convento delle Murate Vive. È qui che trascorrerà la sua vita. È qui che per sempre il suo amore puro per il giovane Saverio rimarrà impietrito, trasformato in eterno struggente dolore. Quell'amore che avrebbe voluto esplodere e sbocciare quale fiore profumato, si richiude invece su se stesso, privato della linfa vitale.
Un'umida stanza, spoglia, sulla parete principale un crocifisso in legno, accoglie le preghiere di Rachele che, raccolta nella sua tonaca, è inginocchiata vicino al letto. È nella preghiera che ella cerca disperatamente una consolazione, una ragione di vita. 
Neanche in questo momento di comunione con Dio ella riesce però a perdonare coloro che, accecati dalle rivalità familiari ed insensibili alla bellezza prorompente di un sincero amore, proprio loro che avrebbero dovuto proteggere e aiutare la fanciulla a realizzare i suoi sogni, l'hanno invece tradita, trascinandola nel baratro di una sofferenza senza fine. Essi hanno infranto il sogno d'amore di Rachele, dissolvendolo nel sangue dell'amato Saverio, frantumando così tutte le rosee speranze di una candida e pura fanciulla che, privata dell'amore e della vita sognata, sceglie una vita gelidamente pietrificata, "murata", proprio come quella finestra in Via Jannoni.
Il cortometraggio vuole far conoscere al pubblico questa poesia d'amore, trasformatasi in tragedia,  vittime dell'odio tra le loro rispettive famiglie, al fine di promuovere, nel corso dei tempi, una riscoperta e una rivitalizzazione dell'identità storica catanzarese.
 
Una produzione gia realizzata è GOD BLESSED CALABRIA, un docu-film sul periodo bizantino-normanno della regione Calabria.
 
 
 


BUDGET DETTAGLIATO

Cast = 10.000

Sceneggiatura = 1.000

Scenografia = 5.000

Attrezzature = 9.000

Regista = 5.000

 

[[500 - content.length]] rimanenti
Solo coloro che hanno già sostenuto la campagna possono commentarla
This is a campaign Production campagna
0% Completa
0%
0 EUR
of €30000 Tutto o Niente
0 giorni rimanenti